7.b OSSERVAZIONE E VALUTAZIONE NELLA SCUOLA PRIMARIA
Nella Scuola primaria ogni insegnante quotidianamente ha molteplici occasioni per compiere osservazioni al fine di arrivare ad una conoscenza più approfondita dei propri alunni (le conversazioni collettive, le discussioni organizzate, le interrogazioni, le prove di verifica, le ricerche personali, i comportamenti nei rapporti tra i compagni, il dialogo dell’alunno con l’insegnante, le visite d’istruzione, i compiti complessi…). I docenti valutano i livelli di acquisizione degli apprendimenti ed i livelli di padronanza delle competenze trasversali ed analitiche, che compongono le discipline, conseguiti da parte di ogni alunno.
 
-  Rilevazione degli apprendimenti: Ogni team, sulla base delle risorse (tempi, spazi, contemporaneità, attività ecc.), utilizza gli strumenti di osservazione e valutazione definiti a livello di Istituto.
-  Prove di verifica: sono esplicitati per ogni prova obiettivi, contenuti, soglia di accettabilità. I parametri delle griglie di valutazione sono concordate e note agli alunni. Si utilizzano preferibilmente giudizi espressi anche in forma discorsiva, perché meglio consentono di evidenziare la specificità di ogni alunno.
-  Analisi e discussione dei risultati: nel team, periodicamente, si effettua un confronto attraverso la comparazione dei risultati, al fine di delineare meglio la personalità dell’alunno.
-  Riflessione autovalutativa: si coinvolge nella valutazione anche l’alunno, per renderlo consapevole di ciò che sa e sa fare e soprattutto dove si vuole andare.
- Interpretazione e valutazione: periodicamente il team effettua riflessioni al fine di individuare eventuali ipotesi di intervento; ogni quadrimestre confronta i risultati complessivi, quantifica rilevando concordanze e discordanze, descrive e definisce la valutazione per ogni alunno in vista della compilazione del documento di valutazione, esprime valutazioni sui dati complessivi relativi alla classe, individua problemi e ipotesi di intervento.
      
Tutto il processo valutativo è documentato nel Registro di classe (scuola primaria) e nel Registro del Professore (scuola secondaria), nelle sezioni riservate alle singole discipline. Viene comunicato alle famiglie attraverso il documento di valutazione, alla fine di ogni quadrimestre. Negli incontri con i genitori gli insegnanti illustrano quanto la scuola ha messo in atto per andare incontro ai bisogni individuali e il contributo dell’esperienza educativa scolastica alla formazione personale e sociale di ciascuno.
                                                                CORRISPONDENZA TRA VOTI NUMERICI E INDICATORI DESCRITTIVI
 
CLASSI PRIME
VOTO
DESCRIZIONE
10
Ha acquisito in modo completo le strumentalità di base e le padroneggia consapevolmente; svolge le attività con piena autonomia e responsabilità.
9
Ha acquisito in modo completo le strumentalità di base e le padroneggia con sicurezza; svolge le attività con autonomia e responsabilità.
8
Dimostra di aver acquisito le strumentalità di base e di saperle applicare in contesti noti; svolge le attività con una buona autonomia e responsabilità.
7
Ha acquisito complessivamente le strumentalità di base e le utilizza con qualche incertezza; svolge le attività con relativa autonomia e responsabilità.
6
Ha acquisito in modo essenziale le strumentalità di base e le utilizza con incertezza; svolge le attività con il supporto dell’insegnante.
5
Ha acquisito in modo parziale e frammentario le strumentalità di base; svolge le attività soltanto con il supporto dell’insegnante.
CLASSI SECONDE
VOTO
DESCRIZIONE
10
Ha acquisito in modo completo i contenuti disciplinari e li padroneggia consapevolmente; svolge le attività con piena autonomia, originalità e responsabilità.
9
Ha acquisito in modo completo i contenuti disciplinari e li padroneggia con sicurezza; svolge le attività con autonomia e responsabilità.
8
Dimostra di aver acquisito le conoscenze disciplinari fondamentali e di saperle applicare in contesti noti; svolge le attività con una buona autonomia e responsabilità.
7
Ha acquisito complessivamente i contenuti disciplinari e li utilizza con qualche incertezza; svolge le attività con relativa autonomia e responsabilità.
6
Ha acquisito in modo essenziale i contenuti disciplinari e li utilizza con incertezza; svolge le attività con il supporto dell’insegnante.
5
Ha acquisito in modo parziale e frammentario i contenuti disciplinari; svolge le attività soltanto con il supporto dell’insegnante.

                                                         CORRISPONDENZA TRA VOTI NUMERICI E INDICATORI DESCRITTIVI
  
CLASSI TERZA – QUARTA - QUINTA
VOTO
DESCRIZIONE
10
Ha acquisito i contenuti disciplinari in modo completo e approfondito, esegue attività anche complesse con correttezza e precisione, applica le conoscenze in contesti nuovi, è in grado di rielaborare, con contributi personali, i contenuti appresi.
9
Ha acquisito i contenuti disciplinari in modo completo e approfondito, non commette errori nell’esecuzione anche di attività complesse, applica le conoscenze in contesti nuovi, è in grado di rielaborare in modo approfondito i contenuti appresi.
8
Ha acquisito i contenuti disciplinari in modo completo, esegue correttamente le attività proposte, applica le conoscenze in contesti noti, è in grado di rielaborare i contenuti appresi.
7
Ha acquisito complessivamente i contenuti disciplinari, mostra lievi insicurezze nell’esecuzione delle attività proposte e nell’applicazione delle conoscenze in contesti noti, se guidato è in grado di rielaborare i contenuti appresi.
6
Ha acquisito in modo essenziale i contenuti disciplinari, commette ancora errori nell’esecuzione delle attività proposte, applica le conoscenze soltanto in contesti noti.
5
Ha acquisito in modo parziale i contenuti disciplinari, commette errori nell’esecuzione delle attività proposte, va guidato nell’applicazione delle conoscenze in contesti noti.